Info brevi

DETRAZIONE IRPEF PER LE SPESE DI RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO

Decesso del contribuente e trasferimento delle quote di detrazione residua all'erede

11 luglio 2015
Il trasferimento della detrazione IRPEF del 50% non ancora fruita può verificarsi, oltre al caso di vendita dell’immobile oggetto degli interventi di recupero, anche in seguito al decesso del contribuente. In questo caso, la detrazione si trasmette per intero esclusivamente all’erede che conserva la detenzione materiale e diretta del bene.
L'Agenzia delle Entrate ha precisato il subentro nel diritto alla detrazione si verifica solo per l’erede assegnatario che abbia l’immediata e libera disponibilità del bene, a prescindere dalla
circostanza che l’immobile sia destinato o meno ad abitazione principale. In pratica, il diritto alla detrazione si mantiene in capo all’erede anche se questi utilizza l’immobile come “seconda
casa.

Pagina generata in 0.15422701835632 secondi