Info brevi

DETRAZIONE IRPEF PER GLI INTERVENTI DI RECUPERO EDILIZIO

Limite di spesa - Modalità di computo

29 luglio 2015
L'ammontare massimo entro il quale le spese sostenute dal 26.6.2012 al 31.12.2015 per gli interventi volti al recupero del patrimonio edilizio rilevano ai fini del computo della detrazione
del 50% è stabilito in 96.000,00 euro per unità immobiliare abitativa. Il predetto tetto di spesa deve essere riferito ad ogni distinto intervento agevolato compiuto su una singola unità immobiliare residenziale, comprensiva delle relative pertinenze, ancorchè in comproprietà o contitolarità.
L’Amministrazione finanziaria ha chiarito che ai fini del calcolo della detrazione occorre fare riferimento alle unità immobiliari censite in Catasto all'inizio dei lavori, e non a quelle risultanti
al termine dei medesimi. L'unità abitativa e le sue pertinenze devono essere considerate unitariamente pertanto, i lavori
che riguardino anche pertinenze distintamente accatastate non fanno "moltiplicare" il limite di rilevanza della spesa.

Pagina generata in 0.14730405807495 secondi